Salerno, psicosi da coronavirus nel quartiere Carmine: mascherine anche all’aperto

salerno-quartiere-carmine

Salerno, nel quartiere Carmine è scoppiata la psicosi da coronavirus: mascherine anche all'aperto, passo svelto, uscite ridotte, negozi sempre più vuoti

Salerno, nel quartiere Carmine è scoppiata la psicosi da coronavirus: mascherine anche all’aperto, passo svelto, uscite ridotte, negozi sempre più vuoti. Da quando si è diffusa la notizia dei primi contagi, è tornata la paura.

Salerno, torna la paura del coronavirus nel quartiere Carmine

È tanta la preoccupazione tra i residenti. La gente teme che il reale numero di contagi venga nascosto e punta il dito contro la movida. “La sera ci sono gruppi di ragazzi che non rispettano le distanze e non usano le mascherine”, lamenta un residente.

Il coronavirus ha inevitabilmente influito anche sul commercio già duramente colpito durante i mesi del lockdown. I negozi del Carmine si sono svuotati e i fatturati hanno avuto un netto crollo. L’assenza di clienti mette a dura prova i negozianti che valutano la chiusura.

 

TAG