Cronaca

Piscina sul tetto delle Poste di Salerno: i Rainone a processo

Salerno, i Rainone a processo per i lavori al Palazzo delle Poste.  Si parla di interventi che metterebbero a rischio la pubblica incolumità

Aldo ed Eugenio Rainone processo per i lavori al Palazzo delle Poste: un decreto di citazione a giudizio che risale al mese di maggio, con la prima udienza fissata per luglio. Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, la notifica con la data di rinvio è stata recapitata solo pochi giorni fa all’associazione ambientalista Italia Nostra, una delle parti offese.

Palazzo delle Poste di Salerno: i Rainone a processo

Oltre ad Italia Nostra, tra le parti offese ci sono anche la Soprintendenza ai beni culturali e un funzionario del Genio Civile. Ma di cosa sono accusati Aldo ed Eugenio Rainone? Si parla di interventi che potrebbero mettere a rischio la pubblica incolumità.

L’accusa sui lavori

In particolar modo, il sostituto procuratore Marinella Guglielmotti spiega che i Rainone “eseguivano lavori in zona sismica omettendo di attendersi ai criteri tecnico-descrittive per le zone sismiche realizzando tre vasche-piscina in copertura, di un metro di profondità, opere da qualificarsi come sopraelevazione dal punto di vista strutturale, non realizzabili su un edificio in muratura già oggetto di precedente sopraelevazione”.

Articoli correlati

Back to top button