Cronaca

“Cafoni della differenziata”, pioggia di multe a Salerno

Salerno, rifiuti conferiti erroneamente: pioggia di multe. Per due gestori sono scattate sanzioni di carattere amministrativo

Pioggia di multe per l’errato conferimento di rifiuti Salerno dove proseguono serrati i controlli da parte del personale del Comando di Polizia Municipale del Nucleo Operativo – Polizia Ambientale e Decoro Urbano agli ordini del Comandante Rosario Battipaglia e diretto dal Mario Elia, coadiuvati da personale della Salerno Pulita, che nei giorni scorsi hanno interessato alcune zone della città tra le più soggette al fenomeno dell’abbandono illecito dei rifiuti.

Salerno, rifiuti conferiti erroneamente: pioggia di multe

In particolare i controlli hanno interessato la zona dello stadio Arechi nei pressi del cinema Medusa, dove sono stati sanzionati due esercizi pubblici, peraltro recidivi, per aver abbandonato in maniera incontrollata una notevole quantità di rifiuti non differenziati depositandoli sul suolo pubblico senza far uso dei prescritti carrellati

L’operazione più importante della giornata ha però interessato Vicolo Guaiferio alle spalle di Via Roma di fronte al Palazzo di Città, dove gli Agenti operanti hanno trovato una situazione indecorosa in pieno Centro Storico. Su richiesta degli operatori della Salerno Pulita gli Agenti del Nucleo di Polizia Ambientale intervenuti hanno riscontrato la presenza di una notevole quantità di rifiuti di ogni genere depositati in modo non differenziato, di cui buona parte lasciati sulla pubblicavia.

Con l’ausilio degli operatori di Salerno Pulita, sono stati ispezionati i rifiuti ed individuati tutti i responsabili identificati poi per i gestori di tre pubblici esercizi situati in via Roma. Si è innanzitutto dato seguito alla ritiro dei rifiuti, al fine di eliminare la situazione di degrado e di eventuali rischi per la salute pubblica. Si è poi proceduto al sequestro dei tre cassonetti non conformi ai prescritti carrellati, abusivamente posizionati nel Vicolo Guaiferio e oggetto del deposito incontrollato dei rifiuti, affidandoli in custodia giudiziaria a Salerno Pulita atteso che il gestore non aveva alcuna possibilità di custodirli in un proprio luogo. Si trattava dei vecchi grandi cassonetti da 1.100 in dotazione al Comune prima dell’avvio del servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, che venivano utilizzati dal responsabile gestore di più attività in Via Roma.

Gli altri interventi

Successivamente il personale di Salerno Pulita, su richiesta della Polizia Municipale, ha proceduto al lavaggio ed alla sanificazione della strada liberata dal cumulo di rifiuti dai quali era pure ben visibile il percolamento sulla pubblica via del Centro Storico, peraltro arredata con pavimentazione artistica.

Per due gestori sono scattate sanzioni di carattere amministrativo, mentre per un noto gestore dei locali di Via Roma, possessore dei cassonetti sottoposti a sequestro, oltre ai verbali amministrativi è scattata la comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica per aver occupato abusivamente il suolo pubblico con deturpamento e imbrattamento del vicolo al quale aveva arrecato un pregiudizio permanente e per il quale si è reso necessario un immediato intervento di ripristino, anche per evitare ulteriori inconvenienti di carattere igienico sanitario, senza trascurare il pericolo e l’intralcio arrecati al transito pedonale e veicolare. Sono circa trecento le violazioni contestate negli ultimi mesi soprattutto a gestori di attività commerciali.

Articoli correlati

Back to top button