Cronaca

Salerno, Ruggi d'Aragona: paziente aggredisce sanitario

SALERNO. Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato appartenente alla Sezione Volanti della Questura di Salerno è intervenuto presso il pronto soccorso dell’Ospedale S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona a seguito della richiesta d’intervento fatta al “113” per un’aggressione subita da personale sanitario da parte di un paziente.

Giunti immediatamente sul posto gli agenti hanno individuato un uomo, poi identificato per un 25enne nato a Napoli ma residente a Salerno, accertando che quest’ultimo, dopo essersi recato presso l’ospedale ed aver richiesto farmaci e prestazioni sanitarie non dovute, a fronte del rifiuto dei medici di fornirglieli, ha aggredito due medici e un infermiere, causando loro lievi lesioni e danneggiando alcuni oggetti all’interno del pronto soccorso.

Vani erano stati i tentativi del personale sanitario e di vigilanza del nosocomio di riportare il giovane alla calma; questi, infatti, dopo l’aggressione si era barricato all’interno di una stanza della struttura sanitaria continuando ad urlare e minacciare chiunque tentasse di entrare all’interno, causando la temporanea sospensione dell’attività lavorativa.

Solo l’intervento della Polizia di Stato ha posto fine all’atteggiamento minaccioso e violento del giovane che è stato bloccato, consentendo così ai medici di visitarlo e praticargli le cure del caso per riportarlo alla calma.

Successivamente, presso gli uffici della Questura, il giovane è stato identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per interruzione di pubblico servizio e lesioni personali.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio, nella serata di ieri, personale della Sezione Volanti ha fermato un’autovettura, in Via L. Cacciatore a Salerno, con tre persone a bordo.

Dal controllo in banca dati gli occupanti del veicolo sono risultati tutti gravati da precedenti di polizia per reati vari. I poliziotti hanno accertato, inoltre, che il conducente, un giovane salernitano di anni 22, guidava il veicolo pur essendo privo della patente di guida, mai conseguita, e che l’autovettura risultava sprovvista di copertura assicurativa obbligatoria.

Per tali motivi, in base alle nuove norme in vigore a seguito della recente depenalizzazione del reato di guida senza patente, al giovane è stata applicata la sanzione di Euro 5.000 per la guida senza patente e di Euro 800 per la mancanza di copertura assicurativa del veicolo che è stato, inoltre, sottoposto a sequestro amministrativo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button