Cronaca

Ladro in fuga si lancia dal cavalcavia e finisce in prognosi riservata: il caso a Salerno

Salerno, scappa dai carabinieri e si lancia dal cavalcavia: il caso del 42enne fermato. È sospettato del furto di un'auto

Incredibile quanto accaduto a Salerno dove un ladro si è lanciato dal cavalcavia per scappare dai carabinieri. È accaduto nella giornata di ieri, martedì 30 agosto, quando un 42enne salernitano, con problemi di tossicodipendenza e già noto alle forze dell’ordine, si è lanciato dal parapetto del cavalcavia di via Parmenide a Mercatello come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.


uomo-caduto-cavalcavia-mercatello-salerno-oggi-cosa-successo
Foto Telecolore

Salerno, ladro scappa dai carabinieri e si lancia dal cavalcavia 

Alle 9.30 circa , i carabinieri della compagnia di Salerno hanno raggiunto via Parmenide seguendo il segnale gps dell’antifurto satellitare di un’auto rubata. Erano in corso gli accertamenti di rito, con i militari che avevano invitato il 42enne a non allontanarsi. A quel punto, il 42enne si è seduto sul marciapiedi, ha acceso una sigaretta e ha iniziato a scambiare qualche parola con uno dei militari. Improvvisamente, si è alzato iniziando a correre e dopo aver percorso una ventina di metri, arrivando all’altezza del cavalcavia, si è lanciato dal parapetto.


disturbo quiete pubblica eboli


Dopo un volo di quattro metri circa, è caduto lungo la rampa di un parcheggio. Il 42enne è stato subito soccorso dai carabinieri e da una ambulanza del 118. L’uomo è stato trasferito d’urgenza all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona dove è ricoverato in prognosi riservata. Ad ogni modo, non sarebbe in pericolo di vita. 

Le indagini

Sul caso indagano i carabinieri, intenzionati a capire se l’uomo sia o meno collegato al furto. In tal senso, sono ancora in corso gli accertamenti di rito. Ad ogni modo, se il 42enne non avesse nulla a che fare con il furto, il suo comportamento apparirebbe ancor più incomprensibile.

Sta di fatto che la sua “reazione” è stata fulminea. A spingerlo a scappare potrebbe essere stato il timore di essere stato fermato dai carabinieri, nonostante la pattuglia oltre all’identificazione non avesse ancora mosso alcuna accusa all’uomo. In zona, la vicenda ha portato un grande trambusto. In molti, infatti, hanno notato la fuga dell’uomo e l’inseguimento da parte dei carabinieri.

Articoli correlati

Back to top button