Salerno, ritorna “La spesa sospesa”: iniziativa del Centro Galahad

Ritorna “La spesa sospesa”, iniziativa lanciata dal Centro per la Legalità di Galahad, con il patrocinio del Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno

Ritorna “La spesa sospesa”, iniziativa lanciata dal Centro per la Legalità di Galahad, con il patrocinio del Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno guidato dall’Assessore Nino Savastano, in collaborazione con il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno. Iniziativa per aiutare le persone in isolamento precauzionale anti-Covid che stanno attraversando un periodo di difficoltà economica, infatti, viene rilanciata l’iniziativa.

“Spesa sospesa” a Salerno, per aiutare le persone in isolamento a causa del Covid

Per il momento, sono due i supermercati individuati per il riavvio dell’iniziativa, dislocati in zone diverse della città: precisamente, il Carrefour Market Salerno 2 di via Posidonia, 132 e il Sigma di via Manganario 27. In questi due esercizi, a partire dal 27 luglio 2020 e per circa un mese, in via sperimentale, i cittadini generosi, quotidianamente, potranno acquistare uno o più prodotti in più rispetto a quelli che occorrono loro, e riporli, dopo aver effettuato i pagamenti, in un carrello o in un’area dedicati alla raccolta alimentare, siti non distante dalle casse.

Una volta a settimana, dunque, i volontari della Protezione Civile di Salerno ritireranno i prodotti raccolti per consegnarli direttamente alle persone in quarantena in difficoltà economiche che non riescono a provvedere alla spesa.

Presidente cooperativa Galahad

Ricordiamo che dei 32 supermercati aderenti alla Spesa Sospesa durante il periodo del lockdown, diversi, autonomamente, hanno continuato a portare avanti, dopo la sua conclusione, questa iniziativa che, dunque, ha lasciato un segno positivo anche dopo la prima fase dell’emergenza, attraverso la promozione di una pratica virtuosa e gratuita, basata sul libero scambio tra chi dona e chi ha bisogno, ha osservato il presidente della cooperativa sociale Galahad, la giornalista Marilia Parente.

 Rispondiamo ora ad una nuova esigenza recepita dal Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno guidato dall’assessore Nino Savastano: sono diverse, infatti, le persone in quarantena che, a causa di disagi economici, non riescono a provvedere alla spesa quotidiana e, ristretti in casa ed impossibilitati a lavorare, necessitano di urgenti aiuti.

Grazie al lodevole impegno dei volontari del Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno guidato dal responsabile all’Emergenza Mario Sposito, quindi, tutti insieme, abbiamo individuato una nuova modalità di supporto rivolta a chi ha bisogno, riavviando in versione ridotta la Spesa Sospesa, con la differenza, rispetto all’iniziativa dei mesi scorsi, di rivolgerla esclusivamente alle persone in difficoltà che al momento si trovano in isolamento”.

Conclude

“Il ritiro settimanale dei prodotti da parte della Protezione Civile garantirà beni di prima necessità ai cittadini meno abbienti ristretti in quarantena, in quanto possibili contagiati del Covid o pazienti positivi asintomatici e pertanto affidati alle cure domiciliari. In caso l’esigenza si allargasse,  coinvolgeremmo nuovi supermercati, oltre ai due individuati per servire zone diverse della città”.

Appello a tutti i generosi, dunque, affinchè possano donare prodotti alimentari conservabili presso il Carrefour Market Salerno 2 di via Posidonia, 132 e il Sigma di via Manganario 27, per dare una mano ai cittadini in quarantena in difficoltà.


salerno-spesa-sospesa-centro-galahad


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

TAG