Cronaca

Salerno, stop vaccinazioni dei medici di famiglia ai fragili: “Bloccati dalla burocrazia”

Salerno, stop alle vaccinazioni dei medici di famiglia ai fragili. La burocrazia mette un freno. Manca ancora l'abilitazione a entrare nella piattaforma regionale

Salerno, stop alle vaccinazioni dei medici di famiglia ai fragili. La burocrazia mette un freno. Come riporta Il Mattino, manca ancora l’abilitazione a entrare nella piattaforma regionale e i camici bianchi non possono procedere con le somministrazioni negli studi o nei centri dell’Asl e a domicilio.

Vaccinazione ai fragili, lo stop della burocrazia

Dopo l’arrivo di altre 7mila dosi del vaccino Moderna, un passaggio burocratico frena le somministrazioni. “Le credenziali sono le stesse di anagrafica Sinfonia, ma se non ci abilitano il direttore del distretto non può darci i vaccini. Nel mio distretto, il 61, alcuni colleghi sono andati lì per dire dateci i vaccini che li inoculiamo, ma non è possibile farlo. Ora abbiamo un problema inverso. Non abbiamo carenza di medici che vogliono vaccinare, anzi, c’è un surplus. Tra poco avremo più medici vaccinatori che sieri disponibili. Se consideriamo che sono 100 i siti attivi, 7mila dosi rappresentano 70 dosi ciascuno e si esauriscono in due giorni. Non è questo il problema, però, perché noi facciamo anche AstraZeneca. Non ne facciamo un caso di quali vaccini somministrare”, spiega il segretario provinciale della Federazione dei medici di famiglia Elio Giusto.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button