Cronaca

Dramma a Salerno, uomo si sdraia sui binari e muore travolto da un treno in corsa

Identificata la vittima, si tratta di un 63enne salernitano

Shock a Salerno dove è stato trovato un cadavere sui binari della stazione Arbostella della metropolitana leggera: si è trattato di un suicidio. La vittima è un uomo di 63 anni salernitano. È accaduto nella mattinata di ieri, mercoledì 27 luglio. Immediato l’arrivo sul posto dei carabinieri e dei vigili del fuoco in seguito alle segnalazioni di alcuni passanti. Il traffico ferroviario è stato momentaneamente sospeso lungo la linea Salerno – Battipaglia.

Salerno, suicidio sui binari della metropolitana: chi è la vittima

Il macabro ritrovamento è avvenuto nella mattinata di ieri. Alcuni pendolari hanno allertato le forze dell’ordine dopo aver notato la presenza di un corpo senza vita sui binari della metropolitana leggera all’altezza della fermata Arbostella. L’uomo sarebbe morto dopo essere stato travolto da un treno in corsa. Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto.


Shock a Salerno: cadavere di un uomo alla stazione della metro
FOTO TELECOLORE

La dinamica

Il traffico ferroviario è stato ripristinato solo poco dopo le 11.30 dopo il dramma avvenuto questa mattina. Alle 8-30 circa un uomo è stato travolto da un treno in corsa che procedeva alla velocità di 140 km/h. Si trattava del treno regionale proveniente da Eboli e diretto a Salerno. Il macchinista avrebbe raccontato di aver visto l’uomo portarsi sui binari da lontano, senza riuscire a frenare in tempo per evitare l’impatto.

La vittima

Stando a quanto riporta anche Il Mattino, la vittima avrebbe scritto le sue ultime volontà in una lettera lasciata sul suo pc ritrovato acceso a casa sua. Pare che non avesse reagito bene alla notizia di una malattia. Un fatto del tutto personale, dunque, che ha però creato non poco sgomento tra chi lo conosceva e tra chi si è ritrovato, suo malgrado, coinvolto nella sua tragica decisione. A partire proprio dal macchinista del regionale che ha assistito impotente al suo suicidio. Ma anche dei viaggiatori che hanno assistito, spaventati, alla brusca frenata del treno.


salerno suicidio metropolitana
La vittima Luciano d’Elia

L’ultimo saluto

L’uomo che ha perso la vita è il professore Luciano d’Elia. Docente al conservatorio di Salerno, era molto conosciuto e benvoluto da tutti in città.  La sua passione e competenza per la musica, come direttore d’orchestra, lo avevano portato ad esibirsi in tutto il mondo. I funerali del professor D’Elia saranno celebrati sabato prossimo alle ore 11 nel santuario della Madonna del Carmine a Salerno. La camera ardente è stata allestita presso la casa del commiato in via San Leonardo a Salerno.

Articoli correlati

Back to top button