Cronaca

Salerno dice sì all’uso del taser per le forze dell’ordine

L’utilizzo della pistola elettrica da parte delle forze dell’ordine è cosa buona. È definitivo il sì di Salerno all’uso del taser.
Addetti ai lavori e cittadini ritengono che quanto deciso dal ministro degli Interni Matteo Salvini aiuterà le divise nel loro lavoro quotidiano.

Sì all’uso del taser a Salerno

Dal prossimo mese di giugno la pistola elettrica, meglio conosciuta come Taser sarà data in dotazione alle forze dell’ordine dell’intero territorio nazionale. Ad esserne dotati anche i vigili urbani delle città che superano i 100mila abitanti.
La sperimentazione del taser, ha preso il via a settembre 2018 e ha coinvolto alcune città italiane tra cui Napoli, Milano, e Firenze.
Quest’arma, che mediante l’invio di scariche elettriche paralizza i muscoli del corpo rendendo qualsiasi individuo in offensivo, è già in uso in più di 100 paesi in tutto il mondo e, se usata in maniera corretta, non rappresenta uno strumento letale.
Nonostante ciò il taser è stato inserito dall’Onu nella lista degli strumenti di tortura e “Amnesty International Italia” ha più volte manifestato preoccupazioni circa le possibili conseguenze dell’impiego della stessa.

Articoli correlati

Back to top button