Salerno, ubriachi scatenano una rissa in centro: tre arresti

rissa

Tre cittadini stranieri sono stati arrestati dalla Polizia per aver scatenato una rissa, nel centro di Salerno, totalmente ubriachi

Tre cittadini stranieri sono stati arrestati dalla Polizia per aver scatenato una rissa, nel centro di Salerno, totalmente ubriachi.

Arrestati per rissa: da ubriachi hanno scatenato il panico

Nel pomeriggio di ieri, 29 maggio, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti hanno proceduto all’arresto di tre cittadini ucraini resisi responsabili di rissa aggravata in Piazza San Francesco, nel centro città.

Gli agenti intervenivano, alle ore 14.30 circa, per una violenta lite tra più persone, segnalata al numero unico d’emergenza ‘112”, e giunti in emergenza sul luogo, individuavano tre persone di sesso maschile picchiarsi violentemente. Alla vista degli agenti uno di essi si dava a precipitosa fuga ma veniva inseguito e definitivamente bloccato in via Costantino l’Africano da altra pattuglia giunta sul posto.

Le persone coinvolte nella rissa erano successivamente identificate per tre cittadini stranieri, senza fissa dimora, Z.N. di anni 53, V.V. di anni 62, U.A. di anni 38, tutti di nazionalità ucraina di cui due di essi irregolari sul territorio nazionale, mentre il terzo in possesso di regolare permesso di soggiorno. Gli stessi, presentavano alito vinoso e difficoltà di linguaggio e di deambulazione dovute ad assunzione di sostanze alcoliche.

Vista l’entità delle ferite i tre uomini venivano, tramite personale del 118, fatti trasportare presso l’ospedale di Salerno, dove Z.N. veniva refertato per rottura del setto nasale ed escoriazioni multiple, mentre V.V. veniva visitato e gli veniva riscontrato un trauma commotivo con ferita lacero contusa alla testa, guaribili in pochi giorni.

Dopo le cure mediche del caso, i tre cittadini ucraini venivano condotti presso gli uffici della Sezione Volanti, tratti in arresto per il reato di rissa aggravata e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, venivano condotti presso il carcere di Salerno – Fuorni, in attesa del giudizio di convalida e contestuale rito direttissimo.

TAG