Cronaca

Salerno, violenza domestica e degrado: bambini affidati ad un’altra famiglia

Finisce l’incubo per due bambini costretti a vivere in un ambiente familiare caratterizzato da violenza domestica e degrado. I piccoli, trascurati e sporchi, saranno affidati ad una nuova famiglia.

Violenza domestica, la fine dell’incubo di due bambini

Due bambini si 5 e 6 anni, erano costretti ad assistere alle violenze che la madre subiva dal padre. Lui, originario del Marocco e
permeato da una cultura tipicamente islamica, sottoponeva la moglie a un regime di vita durissimo impedendole di ribellarsi.
Lei, un passato difficile e vittima da bambina di abusi tra le pareti domestiche, subiva in silenzio senza riuscire a reagire alle percosse del marito.

Le segnalazioni

La vicenda venne a galla tre anni fa in seguito ad una serie di segnalazioni fatte dai vicini di casa della coppia, allarmati dalle continue urla provenienti dall’appartamento. I piccoli, oltre a non essere iscritti all’asilo, erano costretti a uno stile di vita inappropriato: non mangiavano a orari regolari, non erano sottoposti alle necessarie cure igieniche e non avevano quasi alcun rapporto con l’esterno. I bambini inoltre vivevano uno stato di costante e grave pericolo perché, come messo nero su bianco dalle relazioni dei servizi sociali, durante i litigi con la moglie l’uomo perdeva la testa scagliando piatti e stoviglie contro la donna rischiando così di colpire i figli.

L’adozione

Davanti al tribunale per i minori si è infatti aperto il procedimento finalizzato all’adozione; i due fratellini, affidati già da un paio d’anni a una coppia di coniugi, hanno perso ogni legame con i genitori naturali a carico dei quali è stata dichiarata la decadenza
della responsabilità genitoriale.

Articoli correlati

Back to top button