Salerno: la Polizia arresta un cittadino nigeriano autore di violenza sessuale ai danni di una 18enne salernitana

salerno-violenza-sessuale-arrestato-nigeriano

Salerno, arrestato cittadino nigeriano senza fissa dimora: l'uomo è accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 18 anni

Salerno, la Squadra Mobile ha arrestato, sabato, un cittadino nigeriano di 38 anni, senza fissa dimora: l’uomo è accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 18 anni. L’abuso si è consumato nella centralissima via Parmenide.

 Salerno, violenza sessuale su una 18enne: arrestato nigeriano

Nel pomeriggio di sabato 27 giugno gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile – Sezione Falchi hanno tratto in arresto per violenza sessuale A.G., cittadino nigeriano di anni 38, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio italiano.

L’aggressione

L’uomo, nella centrale via Parmenide, aveva seguito a piedi una ragazza salernitana di 18 anni, palpeggiandola e tentando poi di aggredirla. La urla di spavento della giovane consentivano di richiamare l’attenzione di alcuni passanti che si prodigavano bloccando l’aggressore.

L’arresto

Immediatamente intervenuti sul posto, gli agenti dei Falchi fermavano ed accompagnavano il giovane nigeriano negli uffici della Questura per l’identificazione e gli adempimenti di rito.

Non era la prima volta

Dagli accertamenti effettuati, emergeva che l’uomo era stato già tratto in arresto pochi giorni prima, il 25 giugno, dai Carabinieri di Sarno per il reato di violazione di domicilio, atti osceni in luogo pubblico e violenza sessuale nei confronti di un’altra donna a San Valentino Torio e registrava a proprio carico un ordine di espulsione dal territorio nazionale da parte del Questore di Salerno.

Recidivo

Dopo le formalità di rito, lo straniero veniva tratto in arresto e condotto presso il carcere di Salerno – Fuorni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che nella giornata di ieri convalidava l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere dell’uomo, attesa la gravità e la recente recidiva del reato.

 

 

 

TAG