Cronaca

Salerno. Le vittime dei parcheggiatori abusivi potrebbero essere riascoltate

SALERNO.  Le vittime dei 97 parcheggiatori abusivi arrestati nello scorso mese di maggio, potrebbero essere ascoltate dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno.

La richiesta al Gup è stata inoltrata dal pm Guarino

Il pm Guarino ha inoltrato la richiesta per il timore che alcune delle vittime possano, in qualche modo, ritrattare o modificare le versione fornite alle forze di polizia all’epoca degli arresti.

Tra gli arrestati, 6 finirono in carcere, gli altri ai domiciliari. Per tutti l’accusa di estorsione. Alcuni degli arrestati erano finiti in manette già durante blitz precedente.

Con “comportamenti minatori ed aggressivi” si facevano consegnare somme di denaro, per far sostare gli automobilisti in diverse zone, anche centrali, della città di Salerno.

La seconda operazione è scattata dopo alcune segnalazioni di cittadini, alcuni dei quali minacciati o vittime di danneggiamento della propria autovettura.

In alcuni casi l’assalto dei posteggiatori coincide con eventi particolari, come partite di calcio e serate nelle discoteche. In questi casi, il tariffario arriva a imporre 5 euro per ogni auto.

Tra i destinatari dell’ordinanza anche l’uomo accusato di aver barbaramente ucciso la cagnetta Chicca. Lui operava nei pressi del Polo Nautico.

FONTE: Le Cronache

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button