Cronaca

Salerno, i carabinieri salvano e rimettono in libertà un tasso trovato in stato di shock

San Cipriano Picentino, carabinieri liberano un tasso trovato a Giffoni Sei Casali in stato di shock e claudicante

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Cipriano Picentino hanno proceduto, con il supporto di veterinari dell’ASL, alla liberazione in natura di un esemplare di tasso comune “Meles meles”. Il giorno 11 aprile l’animale era stato recuperato nel comune di Giffoni Sei Casali dai veterinari dell’ASL, unitamente ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cava de’ Tirreni e della locale Stazione Carabinieri. La bestiola era stata rinvenuta in stato di shock e claudicante verosimilmente a seguito di investimento da parte di un veicolo.

San Cipriano Picentino, liberato un tasso trovato a Giffoni

L’esemplare di tasso era stato quindi portato presso il centro di recupero fauna selvatica “Il Frullone” di Napoli per tentarne la riabilitazione. L’animale non aveva riportato fratture e/o lesioni e veniva quindi sottoposto solo ad una cura farmacologica fino ad una piena  guarigione.

Previa individuazione di un sito idoneo al rilascio all’interno del Parco Regionale dei Monti Picentini, l’esemplare è stato quindi restituito al suo habitat naturale.

Il tasso

Il tasso comune è una specie di mustelide che predilige i boschi di latifoglie o misti anche di limitata estensione, alternati a zone aperte, cespugliate, sassose e incolte. Si tratta comunque di una specie ecologicamente molto adattabile e proprio per questo può abitare anche aree agricole, dove siano presenti limitate estensioni di vegetazione naturale che possano offrirgli protezione, e gli ambienti di macchia densa anche nelle aree costiere.

 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button