Allarme randagismo a San Pietro al Tanagro: branco di cani danneggia le auto in sosta

cani-randagi

Scoppia l'allarme randagismo a San Pietro al Tanagro: un branco di cani ha danneggiato le auto in sosta. Monta il caso in città

Scoppia l’allarme randagismo a San Pietro al Tanagro: un branco di cani ha danneggiato le auto in sosta. Monta il caso in città.

Branco di cani distrugge le auto a San Pietro al Tanagro

Quasi 2mila euro di danni a un’auto parcheggiata nei pressi della piazza principale di San Pietro al Tanagro, aggredita da un branco di cani randagi. Il fatto è stato denunciato dal proprietario della vettura che ha esposto il tutto ai carabinieri della stazione di Polla.

Durante la notte, secondo quanto denunciato, un branco di cani randagi si è accanito contro la sua autovettura. La vicenda è seguita dall’avvocato Vollaro.

Il legale potrebbe rivalersi, o tentare di farlo, sull’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Quaranta. Occorre anche aggiungere che pochi giorni fa l’opposizione guidata da Piera Aromando ha dato via a una petizione popolare per affrontar e il problema del randagismo.

Sul documento si denuncia che «i cittadini sono stati lasciati soli dall’Amministrazione. Noi vogliamo dare risposte, mantenere fede al proprio programma elettorale e soprattutto restare devoto al patto fatto con i cittadini lo scorso 26 maggio: ascolto, presenza costante sul territorio e tutela».

Da qui la petizione popolare. Nonostante il considerevole investimento di danaro pubblico nel canile comprensoriale non è stato ancora risolto l’annoso problema del randagismo nel Vallo di Diano. Lo scorso aprile è stato ultimato il nuovo Canile Comprensoriale realizzato a Sala Consilina, che però ancora stenta a decollare.


Vincenzo D’Amico da Cronache

TAG