Cronaca

San Valentino Torio, trovato morto un 55enne su un cumulo di rifiuti

Era marocchino ed aveva 55 anni l’uomo che ieri è stato trovato morto riverso su un cumulo di rifiuti in via Sanguette, strada interpoderale al confine tra San Valentino Torio e Pagani. Il cadavere è stato scoperto da una coppia che ha avvisato il 118.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Nocera Inferiore, coordinati dal capitano Michele Avagnale, che hanno subito capito che si trattava di un omicidio. Secondo una prima ricostruzione degli stessi Carabinieri, la morte risale all’alba di ieri. Prima residente a San Marzano sul Sarno, da qualche tempo viveva San Valentino Torio in condizioni di povertà. Il 55enne non aveva precedenti di polizia ed inoltre era conosciuto perché solitamente raccoglieva indumenti usati per strada. Riconoscerlo senza documenti non è stato facile per i carabinieri e nemmeno per la scientifica.

Nessuno inoltre aveva denunciato la sua scomparsa in quanto l’uomo non aveva familiari in Italia sebbene vivesse qui da qualche tempo. A complicare il quadro il viso dell’uomo tumefatto da botte violente che hanno preceduto la sua morte. Il 55enne marocchino indossava abiti logori ed al collo aveva un nastro di plastica che presumibilmente è stato usato per strangolarlo. Davvero difficile degli inquirenti capire quale sia il motivo di questo orrendo delitto: il marocchino deceduto infatti non era conosciuto ne come violento nè come connesso alla microcriminalità. Intanto in queste ore proseguono le indagini per l’identificazione.

Inoltre i carabinieri della Scientifica hanno raccolto e stanno esaminando in queste ore tutte le prove che potrebbero identificare il killer del 55enne. Ciò che è certo è che ci sono evidenti segni di strangolamento sul cadavere e quindi il delitto é avvenuto per asfissia. Ieri il medico legale haeffettuato gli esami esterni sull’uomo, ma non ci sono dubbi sul fatto che sia stato strangolato.

La vittima, che indossava abiti logori, Nelle tasche i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore non hanno trovato nè portafogli nè cellulare ma alla luce degli elementi emersi sembra improbabile si sia trattato di una rapina.

FONTE: giornale (Punto Agro News)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button