Cronaca

Sanità, Caldoro presenta il nuovo piano ospedaliero

Il governatore della Regione Campania Stefano Caldoro ha presentato stamane, in conferenza stampa, il nuovo piano ospedaliero. “Oggi riapriamo gli ospedali che erano stati chiusi e previsti in chiusura nel 2010 e soprattutto: se prima c’era il blocco del turn over, oggi si riassume. Un grande rilancioche è stato possibile grazie un gran lavoro di serietà, di silenzio nei momenti difficili, ha dichiarato Caldoro. Oggi abbiamo recuperato quasi mille posti letto rispetto a una battaglia che vedeva la Campania ingiustamente penalizzata. Abbiamo recuperato risorse per aver eliminato gli sprechi, 230 milioni di avanzo che significa permettere a tutti questi ospedali e sono tanti. La riorganizzazione generale del sistema permetterà di evitare la chiusura di tanti ospedali, il cui funzionamento è fondamentale per la nostra rete di emergenza”.

“Guardiamo con fiducia al futuro per i nostri cittadini, per la nostra rete di eccellenza, quella che miriamo ad avere nei prossimi anni”, ha detto il governatore al termine della conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Santa Lucia. E ancora: “È un grande rilancio ed è stato possibile farlo grazie un gran lavoro di serietà, silenzio nei momenti difficili, ma oggi abbiamo recuperato quasi mille posti letto rispetto a una battaglia che vedeva la Campania ingiustamente penalizzata. Stiamo recuperano risorse per aver eliminato gli sprechi, 230 milioni di avanzo che significano permettere a tutti questi ospedali di non essere chiusi”. Questo “rafforza la nostra sanità”, conclude, “è un grande risultato e guardiamo con fiducia al futuro per i nostri cittadini, per la nostra rete di eccellenza, quella che dobbiamo mirare ad avere nei prossimi anni”.

Presidi di base di Pronto Soccorso:

Pronto Soccorso di Villa Malta di Sarno, Fucito di Mercato San Severino, Polla Sant’Arsenio, Eboli, Battipaglia, Cava de’ Tirreni, Santa Maria della Speranza di Sapri, Scafati e Oliveto Citra.

Articoli correlati

Back to top button