Curiosità

Sapri, centomila chili di alluminio riciclati: i rifiuti diventano monili

SAPRI. La bottega Exenza è divenuta, ormai, un’attrazione turistica. E’ il regno dello “Chef dei Profumi” – al secolo Antonio Sardegna – che dopo aver raggiunto la notorietà grazie alle essenze che richiamano i sapori del territorio, adesso, grazie anche ad una buona dose di creatività, punta forte sul riciclo dei materiali.

Arrivato nel Golfo di Policastro, lo Chef dei Profumi ha subito sposato una campagna di sensibilizzazione ambientale e, insieme al brand “VestoPazzo”, ha cominciato a proporre prodotti che vogliono raccontare e allo stesso tempo difendere il territorio.

“E’ un riciclaggio che fa bene all’anima e che può avere soltanto ricadute positive non solo sull’ambiente, ma anche per i consumatori che acquistano un prodotto finale a prezzi contenuti” ha commentato soddisfatto Sardegna.

Oggi la bottega Exenza è inserita nel percorso turistico interattivo previsto da IterTour per la città di Sapri, a dimostrazione che il suo non è solo un negozio ma un vero e proprio museo da visitare, dove scoprire sotto una veste diversa il Golfo di Policastro e le sue peculiarità e dove apprezzare l’arte del riciclo.


Fonte: infocilento 

Articoli correlati

Back to top button