Sapri, marito uccide la moglie: si sente male davanti al giudice

incidente-stradale-altavilla-silentina-28-febbraio

È stato subito ricoverato d'urgenza all'ospedale di Lagonegro dove sarà piantonato finchè non sarà dimesso e trasferito nel carcere di Potenza, dove dovrà restare fino a nuove disposizioni

SAPRI. È stata convalidata la custodia cautelare in carcere nei confronti di Gabriele Milito per omicidio volontario.

Questa la decisione presa nei confronti del ragioniere in pensione di 75 anni ha ucciso la moglie Antonietta Ciancio con un colpo di pistola alla nuca mentre dormiva.

Marito uccide la moglie: si sente male davanti al giudice

Al termine dell’udienza, però, come riporta Il Mattino, l’uomo si è sentito male ed è stato allertato il 118.

È stato subito ricoverato d’urgenza all’ospedale di Lagonegro dove sarà piantonato finchè non sarà dimesso e trasferito nel carcere di Potenza, dove dovrà restare fino a nuove disposizioni.

Gli avvocati Felice Lentini e Damiano Brandi avevano chiesto per Milito gli arresti domiciliari da scontare in una abitazione di proprietà dell’uomo a Tortorella, un paesino a ridosso di Sapri.

Il giudice, alla luce degli elementi raccolti nel corso dell’interrogatorio di garanzia, ha ritenuto opportuno convalidare l’arresto in carcere.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG