Sarno, gestivano armi e droga: nonno e nipote a processo

tribunale

Affronteranno il processo con le accuse di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti e di materiale esplodente, nonno e nipote di Sarno

Affronteranno il processo con le accuse di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti e di materiale esplodente pericoloso G.P. e G.P., nonno e nipote originari di Sarno, sorpresi in possesso di dieci grammi di marijuana, suddivisa per lo spaccio e la rivendita singola in dieci bussolotti-dosi, trovati in possesso del più giovane dei due, classe 1997, e due pistole lanciarazzi, invece detenute dal più anziano, classe 1933.

Nonno e nipote a processo per possesso di armi e droga

In particolare, secondo quanto accertato dalla Procura della Repubblica nocerina coordinata da Antonio Centore, i ritrovamenti specifici, entrambi effettuati dal personale dell’Arma dei carabinieri nel corso di un’attività investigativa di contrasto al fenomeno dello smercio di droga, avvennero a Nocera Inferiore e Nocera Superiore, in due diverse pertinenze, con i fatti collegati dalla parentela e quindi dalla disponibilità dei due luoghi perquisiti e controllati minuziosamente.

Ancora, con le pistole lanciarazzi, rinvenute all’interno della camera da letto dell’uomo, erano disponibili a completamento le munizioni necessarie per l’utilizzo, in particolare sei razzi e tre colpi calibro 22, con le potenzialità offensive delle armi ritenute pericolose.

TAG