Cronaca

Sarno, barista picchiato e minacciato dai carabinieri

I sei carabinieri accusati di aggressione e minacce nei confronti di un barista di Sarno si sono difesi affermando di non aver mai compiuto il fatto.

Barista picchiato, i carabinieri si difendono

I fatti risalgono al giugno del 2012, quando la vittima fu prelevata dal suo bar dopo aver richiesto alcune spiegazioni su un verbale a suo carico, oltre che per una serie di controlli dell’ispettorato su alcuni suoi dipendenti. Durante il tragitto verso la caserma l”uomo – come testimoniò lui stesso in tribunale nel 2014 – sarebbe stato picchiato e minacciato. una circostanza che si ripetè nel garage della caserma e anche al suo interno.

L’uomo sarebbe stato anche schiaffeggiato dall’allora maresciallo del comando. I militari lo arrestarono pur senza una reale esigenza, come spiegò il gip, convalidando la misura solo per il reato di resistenza. A domanda del tribunale sul perchè l’uomo avesse già una ferita al volto, prima di salire in auto, i militari hanno spiegato che lo stesso aveva fatto resistenza per entrare nell’auto dei carabinieri, finendo per sbattere la testa sulla stessa. Il processo si è aggiornato alla fine di novembre.

Articoli correlati

Back to top button