Cronaca

Sarno: bimba nasce morta, padre distrugge attrezzatura e picchia il medico

SARNO. Bimba nasce morta, padre distrugge attrezzatura e picchia il medico. In momenti come quello di ieri, all’ospedale Martiri di Villa Malta, la rabbia è tanta. Nessun rumore dalla piccolo corpo di una neonata nata già senza vita a causa di una morte uterina.

Alla notizia i familiari hanno reagito insultato i medici ed aggredendoli fisicamente. Sul posto, allertati dagli operatori sanitari, sono intervenuti gli agenti del locale Commissariato di polizia, diretti dal vicequestore aggiunto Antonio Capaldo, che hanno sequestrato la cartella clinica della bimba deceduta.

I genitori della piccola, una coppia di San Valentino Torio, ha visto la loro primogenita venire alla luce senza un battito. Durante gli ultimi controlli i medici avevano escluso eventuali complicazioni. Poi, però, la situazione è precipitata ed i medici hanno deciso di eseguire un taglio cesareo urgente. Purtroppo però nonostante gli sforzi dello staff medico per la neonata non c’è stato nulla da fare.

Poi la rabbia, con i parenti che sono entrati all’interno del blocco operatorio rompendo diverse strumentazioni, accompagnati da urla e grida contro i medici. Ad inveire contro l’équipe medica il padre, la nonna e la zia della neonata deceduta. All’uscita del blocco operatorio il padre della neonata si è scagliato contro il ginecologo di fiducia della moglie, che l’aveva seguita durante i nove mesi di gravidanza, aggredendolo con pugni e schiaffi.

 

(fonte e foto Il Mattino)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button