Cronaca

Sarno, Comune condannato a risarcire le vittime dell’alluvione

Una responsabilità legata al mancato ordine di evacuazione

Il Comune di Sarno dovrà risarcire le vittime dell’alluvione che colpì la provincia di Salerno nel maggio del 1998. Una sentenza emessa dalla Corte di Cassazione che condanna l’Ente al risarcimento parte civile delle 137 vittime come previsto dall’ordinanza 35020 depositata martedì 29 novembre in accoglimento del ricorso incidentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Interno.

Sarno, Comune dovrà risarcire le vittime dell’alluvione

I giudici della Suprema Corte hanno tenuto in considerazione la responsabilità diretta della PA (art. 2043 cod. civ.). Una responsabilità legata al mancato ordine di evacuazione. In passato, già Tribunale e Corte di appello avevano negato l’azione di regresso nei confronti della amministrazione comunale sostenendo che il sindaco era l’unico responsabile diretto dell’accaduto.

L’elenco delle vittime dell’alluvione di Sarno

In totale furono 161 i morti nell’alluvione di Sarno del 1998, di cui:

  • 137 a Sarno
  • 11 a Quindici
  • 7 a Bracigliano
  • 5 a Siano
  • 1 a San Felice a Cancello

Dopo giorni di scavi tra il fango e le macerie, si arrivò al bilancio definitivo di 161 morti. Tra le vittime del disastro ci fu anche un soccorritore, il vigile del fuoco Marco Mattiucci, a cui – per l’eroismo dimostrato durante i soccorsi – fu attribuita la medaglia d’oro al valor civile.


Marco Mattiucci, l’eroe che sacrificò la sua vita per salvare un bambino dall’alluvione di Sarno


Alluvione di Sarno, i nomi delle vittime

I nomi delle vittime dell’alluvione di Sarno

  • Emilia Adiletta
  • Filomena Albano
  • Nunziata Albero
  • Aldo Amatruda
  • Antonio Annunziata
  • Nunziatina Annunziata
  • Annamaria Annunziata
  • Eduardo Aufiero
  • Caterina Barale
  • Aurora Barbuto
  • Marcello Barbuto
  • Enzo Barbuto
  • Enrico Battipaglia
  • Michele Bello
  • Virginia Buonaiuto
  • Mariarosa Caiazza
  • Colomba Caiazza
  • Antonietta Cammarano
  • Giuseppina Carillo
  • Ciro Carillo
  • Raffaele Catalano
  • Raffaella Cioffi
  • Giuseppe Contino
  • Antonio Coppola
  • Lucia Corrado
  • Rosa Corrado
  • Michele Costabile
  • Pasqualino Costabile
  • Antonio Costabile
  • Arturo Costabile
  • Tommaso Costabile
  • Angelo Costabile
  • Speranza Costabile
  • Francesca Criscuolo
  • Stefania Criscuolo
  • Franco Criscuolo
  • Giovanni Criscuolo
  • Maria Cristiani
  • Raffaele Cuoco
  • Giuseppina D’Angelo
  • Alfredo De Filippo
  • Carmela De Filippo
  • Gilda De Vivo
  • Elio De Vivo
  • Vincenzo Di Maro
  • Annamaria Dolgetta
  • Maurizio Donnarumma
  • Carmine Esposito
  • Francesco Esposito
  • Celeste Fiorentino
  • Emilio Fusco
  • Natale Fusco
  • Emilia Fusco
  • Michele Fusco
  • Natale Fusco
  • Agostino Galluzzo
  • Carmela Galluzzo
  • Rosario Galluzzo
  • Aurelio Gaudiello
  • Angelo Gaudiello
  • Carmela Gaudiello
  • Ferdinando Giordano
  • Antonio Giordano
  • Giuseppe Giudice
  • Anna Malinconico
  • Filomena Mancino
  • Nunzia Mancuso
  • Alfonso Mancuso
  • Filomena Manzo
  • Amato Manzo
  • Maurizio Marino
  • Rosaria Marmo
  • Marco Mattiucci
  • Rocco Migliaro
  • Gaetano Milone
  • Marialuisa Milone
  • Giovanna Milone
  • Aurelio Milone
  • Gaetano Milone
  • Adolfo Milone
  • Antonio Milone
  • Maria Gaetana Montedoro
  • Rosa Napolitano
  • Rosa Nunziata Talia
  • Rosa Nunziata
  • Armando Odierna
  • Agostino Odierna
  • Emanuela Odierna
  • Stella Odierna
  • Alfredo Odierna
  • Raffaella Odierna
  • Carolina Orza
  • Amelia Paciullo
  • Maria Domenica Pappacena
  • Giuseppina Pascale
  • Alfonso Pellegrino
  • Antonio Peluso
  • Maria Peluso
  • Giovanna Peluso
  • Giuseppe Peluso
  • Lorenzo Picardi
  • Giuseppe Pinto
  • Antonietta Poppa Carbone
  • Lucia Rainone
  • Filomena Robustelli
  • Gaetano Robustelli
  • Dora Robustelli
  • Giovanni Rossi
  • Mariano Russo
  • Saverio Russo
  • Michelina Santella
  • Luigi Saturno
  • Felice Savino
  • Assunta Savino
  • Luigi Savino
  • Italo Scoppetta
  • Roberto Serafino
  • Francesco Siano
  • Pietro Sirica
  • Carolina Sirica
  • Giuseppe Sirica
  • Elvira Soriente
  • Antonio Soriente
  • Luca Squillante
  • Marianna Squillante
  • Antonio Squillante
  • Giuseppe Squillante
  • Giuseppina Squitieri
  • Dora Squitieri
  • Giuseppe Terracciano
  • Giovanna Trotta
  • Carolina Vangone
  • Giuseppe Vecchione
  • Aristide Violante
  • Michele Vitolo
  • Carmine Vitolo
  • Vincenzo Zuccaretti

alluvione-sarno-cause-nomi-elenco-vittime-risarcimento-storia


I nomi delle vittime dell’alluvione di Quindici

  • Tullio Paolo Avelli
  • Antonietta Caliendo
  • Marilena Casu
  • Raimondo Ladu
  • Carmine Marotta
  • Esterina Mercolino
  • Giovanna Ruggiero
  • Ermelindo Russo
  • Carmela Russo
  • Olga Santaniello
  • Guerino Scafuro

I nomi delle vittime dell’alluvione di Bracigliano

  • Antonio Danise
  • Emanuela Izzo
  • Salvatore Leone
  • Francesco Leone
  • Luigi Leone
  • Salvatore Leone

I nomi delle vittime dell’alluvione di Siano

  • Roberto Bevini
  • Angela Botta
  • Rosalba Botta
  • Ilaria Curioso
  • Maria Esposito

Raffaela Milone, la bambina simbolo dell’alluvione di Sarno

Aveva solo 5 anni in quel maledetto 5 maggio 1998, quando diventò simbolo dell’alluvione che piegò la città di Sarno grazie a una foto scattata dal fotogiornalista romano Stefano Gruppo. Oggi ha 28 anni ma Raffaela Milone ricorda ancora perfettamente i dolori che provò in quei giorni, quando l’intera comunità era impegnata a fare i conti con le conseguenze del disastro. In quella foto si vede tutta la malinconia di Raffaella, ma anche un segno di speranza che la rese simbolo di quell’inferno di fango e detriti.


raffaella-milone-bambina-foto-alluvione-sarno


“Del 5 maggio ricordo la pioggia continua – raccontò Raffaellae le scosse alla casa. I miei genitori avevano intuito stesse accadendo qualcosa di grave, e alle 20 andammo via in auto. Raggiungemmo mia nonna a Napoli. La zona dove era casa mia fu completamente distrutta. Tornammo dopo qualche giorno, avevo insistito con il mio papà per ritrovare delle scarpette che mi aveva regalato. Ne recuperai una tra il fango. Non sapevo dell’esistenza di questa foto fino a qualche anno fa”.

Articoli correlati

Back to top button