Cronaca

Sarno, il comune si tinge di rosso contro il femminicidio

Palazzo di città si tinge di rosso: a Sarno continua la campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio. Per tutto il mese di novembre la facciata della casa comunale sarà illuminata da luci rosse per dire «no» alla volenza di genere: un colore forte, simbolo delle lotte contro i delitti,  che ha tinto anche la panchina installata in piazza IV novembre e la sedia rossa sistemata all’interno dell’aula consiliare.
«La facciata del comune di Sarno si è accesa di rosso per dire stop alla violenza contro le donne e resterà illuminata fino al 25 novembre. – ha spiegato a Il Mattino Maria Rosaria Aliberti, presidente del consiglio comunale e fautrice dell’iniziativa- è il nostro grido di dolore e di rabbia contro un fenomeno che non può essere considerato normalità e con il quale non possiamo convivere. Quest’anno non ci saranno altri eventi. Il nostro silenzio tinto di rosso vuole essere un appello ai vertici regionali e nazionali affinché ci diano la possibilità di riaprire lo sportello antiviolenza sul nostro territorio, che significa un punto di riferimento indispensabile».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto