Sarno, furto per scherzo finì a colpi di pistola in un bar: 34enne a processo

sparare

Un 34enne di Sarno dovrà affrontare un processo per sparato alcuni colpi di pistola all'interno di un bar: la cosa degnerò dopo un furto fatto per scherzo

SARNO. Un 34enne di Sarno dovrà affrontare un processo per sparato alcuni colpi di pistola all’interno di un bar: la cosa degnerò dopo un furto fatto per scherzo.

A processo per aver sparato in un bar: il tutto per uno furto fatto per scherzo

Doveva essere un semplice scherzo, durante il quale si fingeva un furto, ma le cose degenerarono e alla fine scoppiò una lite che portò all’esplosione di alcuni colpi di pistola in un bar di Sarno. A.R., 34enne sarnese, dovrà affrontare un processo con l’accusa di detenzione illegale di arma da fuoco e spari in luogo pubblico.

Nel 2014, l’imputato estrasse una pistola in piazza Sabotino, per poi sparare alcuni colpi in aria all’interno di un bar. Stando a quelle che poi furono le indagini dei militari, si scoprì che il tutto ebbe inizio per uno scherzo finito male. I primi accertamenti dimostrarono che a sparare furono addirittura due persone, ma soltanto A.R., fu individuato e denunciato a piede libero dai carabinieri.

In tutto avvenne quando uno dei due uomini entrò in salumeria lasciando le chiavi inserite nel cruscotto della propria auto. Il secondo ne approfittò per avvicinarsi al veicolo, prendere le chiavi e recarsi in un bar. Quando il titolare dell’auto, all’uscita dalla salumeria, scoprì che mancavano le chiavi, capì di doversi recare nel bar in questione: qui scoppiò la contestata lite che poi degenerò con gli spari. 


Fonte: Il Mattino

TAG