Cronaca

Sarno, 32enne gambizzato davanti al bar: “Ha offeso mio figlio”

Scatta l'arresto per Giovan Battista Albano dopo aver gambizzato il barista di Sarno Francesco Alessandro Amitrano

Scatta l’arresto per Giovan Battista Albano dopo aver gambizzato il barista di Sarno Francesco Alessandro Amitrano, 32 anni, incensurato. L’agguato è avvenuto nella serata di lunedì 21 dicembre in via Piave, davanti al Bar Marisa. Si tratterebbe di un’offesa al figlio vendicata con un colpo di pistola.

Sarno, giovane gambizzato per vendetta

L’autore dell’aggressione ha confessato ed è stato arrestato con l’accusa di lesioni e porto illegale di arma da fuoco. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ha aiutati gli investigatori a ricostruire la dinamica di quanto accaduto. Ha svelato il movente ed è stata ritrovare la pistola che ha utilizzato per l’imboscata.

Il 44enne, una volta rintracciato nella sua casa, ha condotto gli investigatori anche nel luogo in cui aveva nascosto l’arma dopo aver sparato. Si tratat di una pistola a tamburo, Smith Wesson calibro 32 modificata, detenuta illegalmente.

L’offesa

Giovan Battista Albano ha raccontato che alla base dell’agguato c’è  un episodio risalente a circa due mesi fa, che avrebbe visto il figlio e Amitrano litigare violentemente nei pressi della Villa Comunale di Sarno, in via Nunziante.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button