Sarno, arrestato giovane pusher già denunciato come autore dell’incendio al Monte Saretto

incendio-sarno-individuati-responsabili

Nuovi guai per uno dei ragazzi che nelle scorse settimane, ha devastato il Monte Saretto di Sarno. Il giovane, infatti, è stato bloccato dalla Polizia

Nuovi guai per uno dei ragazzi che nelle scorse settimane, ha devastato il Monte Saretto di Sarno. Il giovane, infatti, è stato bloccato dalla Polizia. Sembrerebbe che il 16enne coltivasse delle piante di marijuana.

Sarno, sorpreso a coltivare marijuana: guai per il 16enne dell’incendio

Uno dei ragazzi che appiccò l’incendio al Monte Saretto, è finito nuovamente nei guai. Ieri notte il giovane, è stato bloccato alla polizia. Secondo le prime indagini, sembrerebbe che il ragazzo coltivasse delle piante di marijuana all’interno dell’area che ospitava l’ex ospedale “Villa Malta”.

I dettagli

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sarno – Sezione Volanti, nella serata di ieri, 30 settembre, hanno tratto in arresto il minore B.G. di anni 16, originario di Sarno, trovato in possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nel corso del servizio di pattugliamento, gli agenti della volante notavano un giovane appiedato con uno zainetto che, con fare circospetto, si aggirava per le strade del centro cittadino.

Gli operatori fermavano il giovane per procedere al rituale controllo, ma questi improvvisamente, con uno scatto repentino, si dava a
precipitosa fuga in un vicoletto adiacente, abbandonando lo zainetto sul posto. Gli agenti dopo un breve inseguimento, lo individuavano nascosto sotto un’autovettura ivi parcheggiata e dopo un nuovo tentativo di fuga riuscivano a bloccarlo definitivamente. Sottoposto a perquisizione personale, veniva rinvenuta nello zaino sostanza stupefacente di tipo marijuana per un
peso complessivo di circa gr. 70.

Dopo la successiva perquisizione domiciliare, che dava esito negativo nell’immediato, gli agenti appuravano che il giovane si era rifornito della sostanza che aveva con sé in un luogo nascosto di Sarno, dove era solito depositare la droga prima di cederla agli acquirenti. Ispezionato il luogo individuato, veniva rinvenuto un altro quantitativo di marijuana del peso di gr. 60 circa.

Accompagnato in
Commissariato per gli adempimenti di rito, gli agenti avevano modo di appurare dai controlli alla banca dati che il giovane recentemente, in data 22 settembre u.s., era stato denunciato in stato di libertà quale responsabile, in concorso con altri, dell’incendio doloso appiccato alla montagna del “Saretto” di Sarno, che vasta eco ha avuto nella cittadinanza per l’estensione e la gravità dei danni prodotti. Il minore è stato poi condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Salerno su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno.

 

 

TAG