Sassano festeggia San Francesco d’Assisi: le celebrazioni alle porte del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Fede e tradizione in località Peglio a Sassano. Il comune valdianese celebra il "poverello d’Assisi", nella chiesetta alle porte della Valle delle Orchidee

SASSANO. Salvaguardia ambientale e religione. Volgono al termine i festeggiamenti e le liturgie religiose in onore di San Francesco, in località Peglio di Sassano, celebrate per la prima volta nella nuova chiesa intitolata al Santo di Assisi.

Tre giornate all’insegna della fede e della tradizione, che si concluderanno questa sera, giovedì 4 ottobre, con l’accensione del falò.

La chiesa di San Francesco

Inaugurata lo scorso 30 settembre, dopo un iter durato più di 20 anni, la cappella sorge di fronte all’antico Ponte Peglio, risalente all’anno 1000, alle porte della Valle delle Orchidee, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

“Un diamante incastonato nella roccia, in un ambiente naturale – ha affermato il senatore Francesco Castiello, presente all’inaugurazione – la cui essenzialità è coerente con il santo ambientalista a cui è dedicata”.

La cappella, costruita su un terreno donato da Francesco Cavallone, è stata realizzata grazie alle donazioni di numerosi fedeli e a un mutuo del comitato festa.

Tutto nasce nel 1996, quando il parroco don Romano officiava le messe per i fedeli residenti nella contrada montana in un garage. Si pensò allora di utilizzare un prefabbricato del post terremoto per la celebrazione eucaristica, fino all’idea di realizzare una chiesa.

La benedizione

Il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Mons. Antonio De Luca, ha consacrato l’altare con acqua e olio benedetti. “È una chiesa piena di luce, senza barriere – ha detto il vescovo durante l’omelia – e orientata verso l’antico ponte, che ci ricorda la spiritualità dei ponti di cui parla anche Papa Francesco”.

“Viviamo una crisi socio-ambientale – ha continuato De Luca – che rivela una più profonda crisi antropologica in cui è messa in discussione l’identità dell’uomo. Dobbiamo essere coraggiosi ed evitare le occasioni che ci spingono verso l’ipocrisia, riscoprendo in questo luogo, dedicato al poverello di Assisi, il nostro impegno”. A celebrare la messa, insieme al Vescovo, il parroco di Sassano, don Otello Russo, in prima linea nella realizzazione del progetto.

Presenti anche il presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, nonché sindaco di Sassano, Tommaso Pellegrino, l’assessore regionale al Turismo Corrado Matera ed altre autorità locali.

Il programma della serata

Alle ore 18.00 sarà celebrata la messa solenne nella chiesetta di San Francesco in località Peglio, a seguire la fiaccolata e l’accensione del falò.

Durante la serata sarà possibile degustare prodotti locali, il cui ricavato sarà destinato al completamento dei lavori della cappella.

 

TAG