Cronaca

Sbarca a Salerno insieme altri migranti, morto un ragazzino di soli 16 anni

Sbarco migranti nel Porto di Salerno, morto un ragazzino di soli 16 anni: il minore non accompagnato soffriva di problemi cardiologici e ipertiroidismo

Non c’è l’ha fatta uno dei minori non accompagnati sbarcati, lo scorso lunedì nel porto di Salerno. Si tratta di un ragazzino di soli 16 anni originario del Mali, che soffriva di problemi cardiologici e ipertiroidismo. A riportare la notizia è l’odierna edizione de La Città.

Sbarco migranti a Salerno, morto un ragazzino di soli 16 anni

Il 16enne, dopo essere stato accolto in una casa famiglia di Angri, si è sentito male ed è stato ricoverato all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Le sue condizioni sono parse ai medici fin da subito disperate. Hanno tentato di tutto di salvarlo, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. La salma del ragazzino è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale nocerino. Ora toccherà al Comune di Salerno procedere con il rimpatrio.

L’attacco della Lega

La vicenda ha scatenato inevitabilmente molte critiche. “Ogni vita è sacra e ogni sforzo deve essere messo in campo per salvare bambini, donne e uomini in difficoltà, restiamo però fortemente critici sul comportamento del Viminale che dà il via libera allo sbarco a Salerno di 387 clandestini a bordo della nave Ocean Viking. Salerno dista numerose miglia nautiche dal luogo del presunto naufragio e non si capisce in base a quale logica il porto più sicuro sia quello salernitano”. Così i consiglieri regionali della Lega Gianpiero Zinzi, Severino Nappi e Attilio Pierro.

“Non possiamo tollerare che la Campania diventi una seconda Lampedusa, non deve e non può essere un Hub per smistamenti indisturbati del Viminale – sottolineano – Con il solito silenzio, il sindaco Napoli e lo stesso De Luca sono complici di una sinistra troppo impegnata a lavorare su nuove tasse, nuove ammucchiate elettorali, nuovi dossier farlocchi. Cambiano i musicisti ma lo spartito è lo stesso da anni. Dal 25 settembre, con Matteo Salvini al governo, torneranno regole chiare in materia di immigrazione e sicurezza. La politica dei porti aperti del Pd, siamo sicuri, sarà solo un brutto ricordo”.

Articoli correlati

Back to top button