Cronaca

Sbarco di migranti a Salerno, 248 persone a bordo della Geo Barents: il sostegno del Comune

L'arrivo della nave è previsto alle 11 di domani, 11 dicembre

Domani, 11 dicembre, è previsto lo sbarco di migranti Salerno. Il comune salernitano darà il suo sostegno ed affiancherà la Prefettura durante le operazioni di sbarco. Il governo Meloni ha dato il via libera allo sbarco di 248 migranti dopo le richieste di Medici senza frontiere e di Sos Humanity all’Italia e a Malta.

Le operazioni e il piano del Comune di Salerno

Il Comune di Salerno sarà operativo domani, domenica 11 dicembre, sul molo “3 gennaio” del porto commerciale per affiancare la Prefettura nelle operazioni di sbarco dei 248 migranti soccorsi da un’imbarcazione di MSF.

In particolare verrà garantito il supporto della Polizia Municipale e della Protezione Civile per tutte le attività inerenti le operazioni di sbarco.

L’impegno del Settore Politiche Sociali

Il Settore Politiche Sociali, come prevede la legge, prenderà in carico i minori non accompagnati. Si attende l’arrivo di circa 80 minori che, grazie ad una forte sinergia tra il Comune di Salerno e la Prefettura, hanno già trovato “casa” prima di sbarcare.

L’ospitalità del Comune di Salerno

Il Comune di Salerno ospiterà grazie alla propria rete di accoglienza circa 20 minori mentre i restanti 60 saranno accolti a Taranto, nelle varie realtà della rete ministeriale SAI. Resta attiva e pronta, tuttavia, per la gestione di eventuali emergenze, la struttura scolastica individuata dal Comune di Salerno per dare un una prima e pronta accoglienza a chi sta per raggiungere, dopo un difficile e tormentoso viaggio, le nostre coste.

Salerno città solidale

Il Comune è pronto a fare la sua parte confermando Salerno città solidale. Al tempo stesso s’invoca una diversa e più condivisa ripartizione degli sbarchi per non gravare sempre sugli stessi soggetti specialmente in questo periodo di allerta meteo che impegna uomini e mezzi in modo straordinario sul territorio.

Sbarco di migranti a Salerno: via libera dal governo

I migranti in arrivo sbarcheranno a Bari e a Salerno. In merito è intervenuto Antonio Tajani, vicepremier e ministro degli Esteri: “Non manca mai da parte dell’Italia una risposta solidale, l’importante è che si rispettino sempre e comunque le regole, anche da parte delle Ong”.

L’Italia ha concesso il place of safety alla nave tedesca Louise Michel ed alla Geo Barents di Msf che, dunque, potranno attraccare e far scendere le persone recuperate in acqua. Ci sono anche tanti minori non accompagnati. La nave è stata intercettata in mare dalla Guardia costiera libica dopo ben otto tentativi di attraversare Mediterraneo.

Un bambino nato a bordo

A bordo della Geo Barents, la nave che attraccherà a Salerno, nelle scorse ore è nato un bambino. È stato chiamato Alì, nome che vuol dire ‘illuminato’ nella tradizione islamica.

Lo sbarco

Come reso noto dalla Ong, lo sbarco dei 248 migranti a Salerno è previsto per la mattinata di domenica 11 dicembre. Già partita la macchina dell’accoglienza.

L’accesso ai giornalisti ma niente foto e video

In relazione allo sbarco di migranti previsto nella giornata di domani 11 dicembre 2022, alle ore 7.00 presso il porto di Salerno, gli organi di informazione potranno accedere all’interno del porto, in un’area dedicata, previa esibizione del documento di riconoscimento e del tesserino comprovante l’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti. In ogni caso, in considerazione anche della presenza di minori, non saranno consentite riprese fotografiche e registrazioni audiovisive.

Articoli correlati

Back to top button