Scafati, l’Acse licenzia l’ingegnere Sicignano per motivi disciplinari

Scafati-Acse

L'Acse ieri ha licenziato l'ingegnere Antonio Sicignano per "gravi motivi disciplinari": nelle settimane scorse era toccato a due dipendenti

SCAFATI. L’amministratore unico dell’Acse ieri ha licenziato l’ingegnere Antonio Sicignano per “gravi motivi disciplinari“: nelle settimane scorse era toccato a due dipendenti.

L’ingegnere Sicignano licenziato dall’Acse: arriva la decisione dell’amministratore unico Daniele Meriani

L’Acse di Scafati ha licenziato l’ingegnere Antonio Sicignano per “gravi motivi disciplinari”: la decisione è stata presa nella giornata di ieri dall’amministratore unico della società partecipata, Daniele Meriani. Dopo il licenziamento di due dipendenti, avvenuto poche settimane fa, arriva anche l’addio dell’ingegnere 49enne di Pompei.

Sicignano va dunque via dopo essere stato assunto nel 2001, diventando uno dei membri di spicco dell’Acse e occupandosi della gestione logistica e tecnica della raccolta dei rifiuti di Scafati. A incidere sulla sorte di Sicignano sarebbe stato l’arrivo del nuovo manager, prima scelta della commissione straordinaria del Comune con a capo Giorgio Manari. A quanto pare i rapporti tra il prefetto e l’ingegnere si sarebbero sempre più incrinati con il passare delle settimane.


Fonte: La Città

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG