Cronaca

Scafati, allarme prostituzione: Matrone «Servono maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine»

SCAFATI. Allarme prostituzione a Scafati, appello dell’ex consigliere comunale Angelo Matrone a Commissari ministeriali e Prefettura:«A Bagni situazione insostenibile. Servono più controlli delle forze dell’ordine, oltre a potenziare l’illuminazione pubblica nella zona».

«Le prostitute sono ormai di casa. A puntare il dito è l’ex consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An, Angelo Matrone, che chiede ai Commissari ministeriali di Scafati e Prefettura di intervenire subito contro questo una situazione che porta degrado e insicurezza, da anni i residenti denunciano i problemi della zona al confine con Angri».

 Da qui la decisione di chiedere un intervento delle istituzioni. «Durante la notte, una decina di prostitute esercitano regolarmente lungo la Statale. Le signorine si sentono a casa, questo succede nonostante i residenti, nei mesi scorsi, abbiano effettuato una serie di ronde per allontanarle».

Ad agevolare la situazione di degrado, secondo Matrone, una serie di mancanze. «È necessario potenziare l’illuminazione della zona che da Scafati porta ad Angri, soprattutto dove l’impianto è datato e inadeguato. Poi bisogna eliminare i vari nascondigli e giacigli e consentire la maggiore illuminazione di tutte le arie». Matrone, infine, auspica anche più controlli da parte delle forze dell’ordine.

Articoli correlati

Back to top button