Cronaca

Scafati, fedelissimo di Aliberti nel mirino dell’antimafia

SCAFATI. Un fedelissimo dell’ex sindaco Pasquale Aliberti, finisce nel mirino della Procura Antimafia, per delle assunzioni al Piano di Zona. L’alleato di Aliberti riuscì ad ottenere l’assunzione per un suo familiare. La vicenda risale a qualche anno fa, Scafati era comune capofila del Piano di Zona. La Procura continua a sostenere che quella assunzione fu pilotata con l’accordo della politica locale.

Come racconta il quotidiano La Città, il tutto fu realizzato per accontentare il fedelissimo dell’allora sindaco. Il nipote del boss Romolo, fu ascoltato lo scorso 16 settembre dal pm Vincenzo Montemurro. Il laureato raccontò il “sistema” messo in atto in occasione delle elezioni regionali del 2015. L’uomo afferma: «Portai personalmente il mio curriculum al sindaco Aliberti a gennaio 2015, facendo presente che comunque mi ero impegnato nella campagna elettorale».

Il suddetto curriculum venne poi ritrovato nell’abitazione del sindaco e diventò anche oggetto dell’interrogatorio di Aliberti.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button