Cronaca

Scafati, ladri svaligiano la casa di un noto medico: furto da 12mila euro

Colpo da 12mila euro da parte di un gruppo di ladri che hanno svaligiato la casa di un noto medico di Scafati: i carabinieri indagano sul caso.

Ladri in casa del medico: furto dal valore di 12mila euro

È stata amara la scoperta di ieri mattina da parte di un noto medicoscafatese, F. A. ex membro dell’Amministrazione comunale e del Consorzio delle farmacie della Provincia di Salerno, che ha trovato la sua casa messa a soqquadro da parte di un gruppo di banditi.

Un furto vecchio stile di circa 12mila euro, tra contanti e oggetti personali. La razzia è avvenuta ieri mattina intorno alle 4 in via Pietro Melchiade a Scafati. Si tratta dell’ennesimo furto nelle abitazioni, episodi che continuano a verificarsi nel territorio di Scafati.

Oltre agli episodi dell’ultimo periodo avvenuti nella zona compresa tra la località Fosso dei Bagni, Bagni e la località San Pietro, adesso il blitz da parte dei malintenzionati è avvenuto in pieno centro cittadino. Subito il noto medico scafatese ha denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine.

I carabinieri della locale Tenenza alla guida del tenente Gennaro Vitolo, hanno subito iniziato l’attività di indagine cercando di verificare la presenza di eventuali individui sospetti. Ad aiutare i carabinieri nelle indagini saranno i filmati delle videocamere di sorveglianza di alcuni esercizi commerciali e della banca che si trovano in quella zona. Si spera di trovare qualche elemento che possa aiutare ad identificare i ladri.

Un colpo dello stesso tipo era avvenuto in località Bagni qualche settimana fa. Lo stesso genere di episodio si era verificato anche a San Pietro. Addirittura, in località Zì Paolo era stato effettuato il furto a casa di un carabiniere, proprio poche settimane fa. Il fenomeno dei furti in appartamento continua senza sosta e si teme che possa trattarsi di una vera e propria escalation criminale.

Per cercare di salvaguardare il territorio, le forze dell’ordine stanno cercando di mettere in campo tutte le unità a disposizione anche con il supporto del Norm di Nocera inferiore, attraverso la Compagnia. Per adesso però sembra non bastare, si continua a chiedere a gran voce sia alle autorità provinciali, alla Prefettura di Salerno nonché al Governo centrale, l’invio di contingenti che possano andare a rinforzare la Tenenza di Scafati, che effettivamente ne ha bisogno.


Enzo Colabene

Articoli correlati

Back to top button