Scafati: muore un giovane perito, familiari denunciano i soccorritori

SCAFATI. A Parco Ylenia, via Dante Alighieri, un giovane perito scafatese è stato colto da un infarto dopo le 21 di venerdì 29 aprile. I familiari del 42 enne Pasquale Cascone denunciano i soccorritori dando loro la colpa di non esser stati tempestivi e di aver contribuito al decesso. Secondo quanto riportato dal quotidiano “La Città” e […]

SCAFATI. A Parco Ylenia, via Dante Alighieri, un giovane perito scafatese è stato colto da un infarto dopo le 21 di venerdì 29 aprile. I familiari del 42 enne Pasquale Cascone denunciano i soccorritori dando loro la colpa di non esser stati tempestivi e di aver contribuito al decesso.

Secondo quanto riportato dal quotidiano “La Città” e secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine, una volta constatato il decesso, al termine delle manovre per rianimare l’uomo, uno dei volontari del 118 è stato raggiunto al capo da un portacenere in vetro. Un colpo che ha messo ko l’infermiere, tanto da dover ricorrere alle cure mediche dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. Per lui un trauma cranico e soltanto molto spavento. Secondo i medici del presidio nocerino se la caverà con qualche giorno di assoluto riposo.

I volontari del 118 hanno presentato tutti gli atti legati al loro intervento che, purtroppo, non è servito a strappare Pacquale Cascone dalle braccia della morte.

TAG