Cronaca

Scafati, ragazza non riesce più a mangiare dopo l’operazione per dimagrire: l’appello disperato della madre

A Scafati e all’ospedale di Nocera Inferiore si vive il dramma di una ragazza che non riesce più a mangiare da quando si è operata per dimagrire.

Da 100 a 50 chili dopo l’intervento per dimagrire: non riesce più a mangiare

È una storia drammatica quella che sta vivendo una ragazza di 25 anni, residente a Scafati: da quando si è sottoposta a un intervento per dimagrire, non riesce più a mangiare. 

Per la precisione, la giovane ogni volta che mangia qualcosa e lo ingerisce, dopo un po’ non lo digerisce e finisce così per vomitare. Non è un caso di anoressia, ma tutto è probabilmente collegato a un intervento a cui si è sottoposta mesi fa per perdere peso.

La 25enne di Scafati ormai si trova al terzo piano dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dove ogni giorno viene seguita dai medici e dalla madre, la quale chiede aiuto affinché la figlia venga aiutata. Prima, la 25enne pesava 100 chili, ma adesso arriva a malapena ai 50.

Lo scorso dicembre, la ragazza aveva deciso di tentare la strada della chirurgia per dimagrire. Si affida ad una clinica convenzionata del salernitano dove, il 3 dicembre, si sottopone ad un intervento di resezione di una parte dello stomaco per via laparascopica. L’intervento sembra essere riuscito alla perfezione e la giovane torna a casa per godersi la nuova vita. Tuttavia, nota che nel suo corpo qualcosa non va, infatti, diventa sempre più inappetente, mangiando poco e vomitando quel poco che riusciva a mangiare. 

«Non sappiamo più a chi rivolgerci – dichiara la madre – Vorrei solo che qualche specialista, leggendo questa storia, possa raccogliere il nostro appello e studiare il caso di mia figlia, che si sta spegnendo giorno dopo giorno. Non voglio accusare nessuno. Voglio solo che torni a vivere e a sorridere».

Articoli correlati

Back to top button