Scafati, oppositori di Aliberti attaccati sui social: interviene la Procura

pasquale-aliberti

Dopo la scarcerazione di Aliberti, i suoi sostenitori si cono scagliati contro gli avversari politici dell'ex sindaco sui social network

SCAFATI. La scarcerazione di Aliberti ha provocato le reazioni dei suoi sostenitori che si sono scagliati conto coloro che avrebbero “tifato” contro di lui al processo Sarastra.

Scafati, Aliberti torna in libertà: i suoi sostenitori attaccano gli avversari politici su Facebook

Post offensivi e dai toni accesi sono stati pubblicati sui social network dai sostenitori di Pasquale Aliberti, l’ex sindaco di Scafati da poco messo in libertà in merito all‘inchiesta Sarastra, nei confronti degli oppositore di quest’ultimo e di tutti coloro che avrebbero “distrutto una città e una famiglia”: un situazione così accesa da finire al vaglio della Procura Antimafia di Salerno.

Secondo quanto riportato da “Il Mattino”, la Procura si è mossa per tutelare tutti i testimoni dell’inchiesta che portò alla scioglimento del consiglio comunale di Scafati nel 2017, al fine di evitare che l’opinione pubblica possa incidere sul processo ed evitare “alterazioni” dei testi.

Dal canto suo, Aliberti è intervenuto per invitare tutti i suoi amici e sostenitori a mantenere la calma, approfittando della situazione per ringraziare tutti coloro che l’hanno sostenuto negli ultimi mesi.

TAG