Minaccia, picchia e violenta la moglie: a processo operaio di Scafati

scafati-percosse-violenze sessuali

Un operaio conserviero di Scafati è finito sotto processo con le accuse di minacce, percosse e violenze sessuali ai danni della moglie

Un operaio conserviero di Scafati è finito sotto processo con le accuse di minacce, percosse e violenze sessuali ai danni della moglie.

Minacce, percosse e violenze sessuali alla moglie: a processo

Da anni la moglie era costretta a subire minacce, percosse e maltrattamenti e alla fine anche una violenza sessuale. Ora dovrà affrontare il processo F.V. 46anni, operaio conserviero di Scafati. A suo carico il magistrato titolare dell’inchiesta ha chiesto il giudizio immediato.

Le angherie a carico della moglie, una 40enne ormai si protraevano da diversi anni così come testimoniano le varie denunce che la stessa aveva presentato. Minacce e percosse che avevano anche indotto la donna a chiedere la separazione.

Mettere la parola fine al matrimonio è stata una scelta non condivisa dall’uomo che ha ha continuato a perseguitare la 40enne e arrivando addirittura a violentarla sessualmente. Era lo scorso inverno quando la donna è stata costretta a salire nella vettura del marito che prontamente bloccò le chiusure e raggiunse una zona appartata dove l’avrebbe è poi costretta a consumare un rapporto sessuale.

Terminato quell’incubo, non appena rientrò a casa la 40enne denunciò l’accaduto. I due vivevano separati da tempo, ma l’uomo con la scusa di dover recuperare alcune sue cose personale spesso ritornava nell’abitazione. Anni di interminabili incubi, quelli vissuti dalla donna che continuava ad essere perseguitata e maltrattata.

Nel febbraio dello scorso anno il Tribunale aveva deciso che l’uomo doveva portare via da casa tutto ciò che gli apparteneva e doveva lasciare in pace l’ex moglie. Ma il 46enne non non ha ottemperato alle disposizioni della donna. Seguendola per strada, cercando di entrare in casa, picchiandola, minacciandola, chiamandola a tutte le ore. Ora l’uomo dovrà affrontare il processo.

TAG