Scafati, provò a ingoiare droga per salvare pusher: 36enne a processo

cocaina

Una 36enne di Scafati è finita sotto processo per favoreggiamento: provò a ingoiare una dose di droga per salvare l'amico pusher dai carabinieri

SCAFATI. Una 36enne di Scafati è finita sotto processo per favoreggiamento: provò a ingoiare una dose di droga per salvare l’amico pusher dai carabinieri.

Per salvare l’amico pusher tentò di ingoiare la droga: si aprono le porte del processo per una 36enne

Una 36enne di Scafati dovrà affrontare un processo per favoreggiamento in seguito a un episodio che la vide tentare di ingoiare della droga per salvare il suo pusher di fiducia. Come riportato da “Il Mattino”, i fatti risalgono al 2015 e la donna tra l’altro era sottoposta al regime degli arresti domiciliari. Tuttavia, il bisogno di assumere sostanze stupefacenti la indusse a evadere di casa e recarsi dal suo spacciatore.

Nel momento in cui era avvenuto la 36enne aveva pagato il pusher per ritirare la cocaina, fu immediatamente notata dai carabinieri. Preoccupata sia per lei sia per l’amico, provò a ingoiare la sostanza stupefacente ma il suo tentativo andò a vuoto e alla fine entrambi vennero arrestati. Adesso dovrà presentarsi davanti ai giudici per rispondere alle accuse di favoreggiamento.

 

TAG