Scafati: scarcerato Giovanni Barbato Crocetta: il gip dispone i domiciliari

giovanni-barbato-crocetta

Il gip ha scarcerato Giovanni Barbato Crocetta e gli ha disposto gli arresti domiciliari: è accusato di estorsione aggravata e detenzione illecita di armi

SCAFATI. Il gip ha scarcerato Giovanni Barbato Crocetta e gli ha disposto gli arresti domiciliari: è accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso e detenzione illecita di armi.

Barbato Crocetta esce dal carcere e va ai domiciliari

Giovanni Barbato Crocetta, 25enne di Scafati accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso e detenzione illecita di armi, è stato scarcerato e il gip ha disposto per lui agli arresti domiciliari. Giovanni Barbato Crocetta lascia dunque il carcere di Lanciano nonostante sia considerato dagli inquirenti come membro della malavita locale.  Secondo la DDA il giovane pregiudicato, unitamente a Giuseppe Buonocore, avrebbe tentato di estorcere denaro ad un tabaccaio scafatese, sparando nella saracinesca dell’esercizio commerciale. 

Oltre a questo, il 25enne era finito nei guai per altre situazioni, tra cui l’accusa di riciclaggio in quanto insieme ad un suo conoscente, avrebbe fornito ai killer la moto utilizzata per l’agguato a Piazza Falcone Borsellino il 26 aprile 2015 nel delitto di Armando Faucitano.

 

TAG