Cronaca

Scafati: Sequestrano 18enne per farsi restituire uno scooter

SCAFATI. Picchiato, minacciato con un coltello e tenuto sotto sequestro: è accaduto a un 18enne di Scafati, finito ostaggio di una banda di tre persone che lo accusavano di essersi impossessato di un loro ciclomotore.

Lo hanno salvato i carabinieri del  reparto territoriale di Nocera Inferiore, che hanno arrestato il 57 enne M.A., il figlio 29 enne M.G. e il 37 enne F.P., tutti residenti a Scafati e già noti alle forze dell’ordine.

Allertati da un amico della vittima, i militari hanno fatto irruzione in un’abitazione nei pressi della stazione circumvesuviana, dove hanno sorpreso i tre mentre tenevano in custodia il 18enne.

Il giovane, poco prima, mentre percorreva a piedi via Nazionale, era stato avvicinato da alcuni individui a bordo di quattro motoveicoli, i quali, dietro minaccia e percosse, lo avevano costretto a salire a bordo di uno dei loro scooter, per poi condurlo nell’abitazione di uno di essi.

Ritenendolo responsabile del furto di un ciclomotore di loro proprietà, lo hanno minacciato con un coltello da cucina, percosso con calci e pugni e trattenuto contro la sua volontà all’interno dell’abitazione fino all’arrivo dei carabinieri.

Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari  con l’accusa di sequestro di persona, minacce e percosse aggravate. Le indagini sono ancora in corso, allo scopo di identificare tutti i componenti del gruppo.

(Fonte: La Città)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button