Battipaglia, pizzo ai familiari dei defunti: l’inchiesta si allarga a cento tumulazioni sospette

scandalo-cimitero-battipaglia

Scandalo al cimitero di Battipaglia, proseguono le indagini da parte dei Carabinieri insoespettiti da un centinaio di tumulazioni

Proseguono le indagini sullo scandalo del cimitero di Battipaglia. Un centinaio di tumulazioni sospette che avrebbero fruttato denaro ai dipendenti del cimitero. Su questo indagano i magistrati della Procura della Repubblica di Salerno e i carabinieri di Battipaglia, agli ordini del maggiore Sisto.

Scandalo al cimitero di Battipaglia, le indagini

Come si legge su Il Mattino, venerdì scorso i militari dell’Arma hanno notificato tre avvisi di garanzia ad altrettanti dipendenti comunali in servizio al cimitero per i reati di concussione e peculato. Nel mirino degli investigatori anche molti documenti acquisiti all’ufficio tecnico del Comune, che riguardano sempre il camposanto.

Il fatto

I carabinieri stanno indagando per capire se davvero al cimitero sono stati tumulati defunti irregolarmente e i familiari non avrebbero versato gli oneri al Comune, dando denaro ai dipendenti che lavorano al camposanto, aggirando anche il problema della mancanza di fosse.

TAG