CronacaSenza categoria

Scatta un selfie in spiaggia a Salerno e viene scambiato per pedofilo

Salerno: scatta un selfie in spiaggia, scambiato per pedofilo

Psicosi terrorismo o pedofilia? Il quotidiano Le Cronache oggi in edicola racconta quanto accaduto ieri mattina, intorno alle 11.30 sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno.

Alcuni bagnanti e altre persone che stazionavano nell’area della spiaggia – si legge su Cronache – hanno allertato le forze dell’ordine per la presenza di individui sospetti in zona. Pare ci fosse qualcuno intento a fotografare le persone in costume, soprattutto donne, e forse anche i bambini.

Sul posto sono giunte due moto dei carabinieri che hanno perlustrato la zona. Ad essere fermato è stato un uomo sui 40 anni anni di sembianze arabe e con addosso vestiti tipici di quella cultura.

All’agente che lo ha bloccato ha spiegato di aver semplicemente scattato dei selfie per immortalarsi nell’area di Santa Teresa, a pochi passi dal mare. Foto che, sempre a detta dell’uomo, avrebbe tenuto per sé come ricordo.

Lo smartphone di questa persona è stato comunque visionato, direttamente in loco, dai rappresentanti dell’Arma che hanno effettivamente riscontrato come non vi fossero fotografie particolarmente sospette. Ma evidentemente di questi tempi la paura è tanta e c’è sempre preoccupazione. E di sicuro non sono tempi facili nemmeno per chi, con barba lunga e vestiti tipici della cultura araba, vuole mischiarsi agli altri turisti in giro per Salerno e scattare qualche foto ricordo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button