Curiosità

Scopri che tipo di consumatore sei per il mercato

In maniera più o meno consapevole, tutti i consumatori hanno un determinato comportamento quando vogliono acquistare uno specifico prodotto o servizio

In maniera più o meno consapevole, tutti i consumatori hanno un determinato comportamento quando vogliono acquistare uno specifico prodotto o servizio. Con le azioni che effettuano in maniera quasi sempre automatica, definiscono un proprio profilo su cui poi, gli esperti di marketing, fanno delle ricerche per capire come invogliare gli utenti ad acquistare di più, o semplicemente a farlo in maniera più piacevole.

Questo è sempre esistito, ma le tecniche che prima erano standardizzate nei negozi fisici, oggi online sono molto più personalizzate grazie all’intelligenza artificiale e tendono sì a ottimizzare gli acquisti per i commercianti, ma anche a migliorare le esperienze degli acquirenti.

7 tipi di consumatore: in quali ti identifichi?

1. Il consumatore impulsivo

Si tratta di un tipo di consumatore piuttosto comune, che compra qualcosa perché pensa che lo farà sentire meglio, ma senza ragionarci troppo. Può anche essere qualcosa di cui non ha veramente bisogno, ma che gli piace particolarmente in un determinato momento, anche se poi se ne può pentire. Il consumatore impulsivo ama fare shopping e di solito risponde positivamente alla pubblicità sui social network o tramite influencer. Inoltre è particolarmente attratto dalle giornate di offerte come il molto amato Black Friday e i saldi di stagione, non tanto per il risparmio, quanto per il numero di offerte che gli arrivano.

2. Lo scettico

Al contrario dell’impulsivo, il consumatore scettico non prova piacere facendo acquisti e anzi lo fa solo quando è strettamente necessario. Non è facile convincerlo a comprare, nemmeno tramite sconti o promozioni a lui dedicate, perché tende ad avere poca fiducia e ad analizzare tutti gli aspetti negativi di ciò che gli viene proposto. L’unico modo per attirarlo è mostrarsi trasparenti e offrirgli più informazioni possibili.

3. Il consumatore emotivo

In realtà in ogni acquisto le emozioni contano più della razionalità. Con consumatore emotivo però si indica chi vuole identificarsi completamente con il prodotto che sceglie e si fa particolarmente trasportare dal proprio stato d’animo nella decisione da prendere. Per conquistare questo tipo di consumatore, chi propone deve creare una connessione emotiva ed entrare in empatia con esso per soddisfare i suoi bisogni emotivi di amore, pace, fiducia, sicurezza, vita e salute.

4. Il tradizionale

È un consumatore molto sicuro di sé, sa quello che vuole e non acquista o sceglie qualcosa a caso. Come lo scettico, deve avere una vera esigenza prima di muoversi e ha un budget ben definito che non vuole superare. Generalmente preferisce marchi già conosciuti di cui si fida, fa molte comparazioni e ci mette un po’ a prendere una decisione, ma è meno negativo dello scettico. Per riuscire a fidarsi deve ricevere molte informazioni e anche un prezzo competitivo.

computer pc 1

5. Il consumatore ottimista

È un tipo di consumatore analitico, che pensa prima di agire (acquistare o scegliere). È curioso e ha bisogno di conoscere l’opinione degli altri per prendere la decisione di acquistare, arrivando a cercare anche aziende che fanno recensioni su un determinato prodotto o servizio. Sa sempre ciò che vuole veramente. Una volta prese le giuste informazioni, è fiducioso e può arrivare a pagare prezzi elevati quando è convinto che ciò che gli viene proposto influenzerà positivamente la sua vita. È tanto positivo quanto selettivo: pensa attentamente al rapporto costi-benefici.

6. Il consumatore pratico

Il consumatore pratico ha un’ottima esperienza negli acquisti online e sa come scegliere in base a determinati fattori. Per lui è importante che il sito su cui effettua i suoi acquisti sia facile da navigare, che le forme di pagamento siano pratiche e che non ci siano tante complicazioni nel processo da eseguire. Non è uno sprecone, ma non esita troppo prima di scegliere, perché vuole risparmiare tempo e non avere alcun tipo di problema nel processo di acquisto. Se così non fosse decide di non ripetere l’esperienza.

7. L’indeciso

Impiega molto tempo su internet prima di scegliere un prodotto o un servizio. Compara i prezzi, gli sconti, i tempi di spedizione, i tipi di pagamento accettati, le recensioni… Soprattutto da queste ultime può lasciarsi influenzare notevolmente quando sono negative, ed esita ancora di più o addirittura rinuncia pur avendo inizialmente deciso di procedere. Può arrivare a posticipare la decisione finale fino all’ultimo momento possibile, in attesa di trovare finalmente l’informazione che riesce a rassicurarlo. Il modo migliore per convincerlo è essere trasparenti, pratici e diretti.

Conoscere le diverse tipologie di consumatore è molto utile, da una parte per chi propone un prodotto o servizio, poiché riuscirà ad avere un approccio migliore su ogni gruppo di persone. D’altra parte, i consumatori possono meglio comprendere le tecniche di marketing usate per attirarli verso un prodotto e un servizio e riuscire ad approfittare di tutte quelle occasioni che vengono loro proposte per smuovere il mercato a proprio favore.

 

Articoli correlati

Back to top button