Cronaca

Scritta misteriosa su un muro a Pagani: Jorit prepara il murale per Marcello Torre

Scritta misteriosa su un muro a Pagani: in tantissimi in queste ore si stanno domandando sui social di che cosa si tratta

Scritta misteriosa su un muro a Pagani: in tantissimi in queste ore si stanno domandando sui social di che cosa si tratta e si stanno interrogando sul significato della scritta. In realtà si tratta di un murale del famoso artista Jorit. Qualche giorno prima di iniziare un nuovo ritratto infatti, Jorit usa presentare l’opera con un testo particolare o una citazione.  In questo caso si tratta di frase del sindaco Marcello Torre, caduto per mano della camorra l’11 dicembre del 1980, su mandato dell’allora boss della Nco Raffaele Cutolo.

Cosa significa la scritta sul muro a Pagani

L’artista partenopeo Jorit realizzerà un murale in onore del sindaco Marcello Torre. L’opera verrà ultimata il 30 maggio. Da sempre attivo in politica, avvocato, Marcello Torre tornò alla prima vocazione e venne eletto, con una lista civica, al Comune di Pagani: il 7 agosto del 1980 divenne quindi sindaco della sua città natale. Da primo cittadino, Torre si oppose alle infiltrazioni della camorra nella ricostruzione post terremoto dell’Irpinia, che proprio nel novembre di quell’anno aveva devastato la Campania. L’11 dicembre del 1980, due killer circondano l’auto di Torre, all’esterno della sua abitazione, e sparano diversi colpi di lupara.

Il testo

“Torno nella lotta soltanto per un nuovo progetto di vita a Pagani. Non ho alcun interesse personale. Sogno una Pagani civile e libera. Ponete a disposizione degli inquirenti tutto il mio studio. Non ho niente da nascondere. Siate sempre degni del mio sacrificio e del mio impegno civile. Rispettatevi ed amatevi. Non debbo dirvi altro”, 

 

Articoli correlati

Back to top button