Scuola "Ferrari", tredici classi vanno nell'ex "Penna". Ecco quali sono

BATTIPAGLIA. Tredici classi della scuola “Ferrari” di Battipaglia saranno trasferite nei locali di via Rosa Jemma che da domani, quando aprirà i battenti il nuovo edificio scolastico dell’istituto “Penna”, saranno liberi. Si tratta delle aule ricavate due anni fa dal Comune (dopo lo sfratto per morosità) per ospitare l’istituto comprensivo “Penna”, nei locali adiacenti la sede […]

BATTIPAGLIA. Tredici classi della scuolaFerrari” di Battipaglia saranno trasferite nei locali di via Rosa Jemma che da domani, quando aprirà i battenti il nuovo edificio scolastico dell’istituto “Penna”, saranno liberi. Si tratta delle aule ricavate due anni fa dal Comune (dopo lo sfratto per morosità) per ospitare l’istituto comprensivo “Penna”, nei locali adiacenti la sede della municipalizzata Alba e del comando di Polizia municipale, e a pochi passi dal “Ferrari”, con una spesa di circa 115mila euro.

La comunicazione, trapelata come indiscrezione nei mesi scorsi, è ufficiale. La dirigente scolastica del “Ferrari”, Daniela Palma, vista la scarsità di aule presso la sede centrale dell’istituto di via Jemma a fronte di una popolazione studentesca di 1.520 unità, aveva chiesto un aiuto da parte della Provincia di Salerno e del Comune di Battipaglia. Mentre da Salerno era arrivato un diniego rispetto alla proposta di affidare alcune aule del ProfAgri al “Ferrari” – anche a causa delle pressioni contrarie del dirigente dell’istituto agrario, Alessandro Turchi – il Comune si è mosso nella stessa direzione della preside. Nel frattempo, Palma era stata costretta ad “allungare” la settimana didattica, aprendo le porte dell’istituto anche il sabato, in modo da variare il consueto orario delle lezioni ed evitare il sovraffollamento delle aule. In pratica, ogni giorno non entrano a scuola dieci classi, che recuperano le ore perse il sabato.

«Tale orario resterà in vigore fino a quando non saranno concluse le operazioni preliminari necessarie per consentire il trasferimento di tredici classi dalla sede centrale all’ex sede “Penna”, sempre in via Rosa Jemma», si legge nella circolare firmata dalla dirigente Palma.

Tuttavia, le classi interessate al trasferimento continueranno ad usufruire della palestra e dei laboratori situati nella sede centrale. Su tale punto è nata qualche protesta da parte di genitori di alunni che contestano il fatto di aver iscritto i figli in una scuola e di trovarseli sostanzialmente in un altro edificio. Alcuni genitori, invece, sono preoccupati perché i loro figli, anche minorenni, dovranno attraversare la strada per recarsi in laboratori e palestre presso la sede centrale.

Le classi trasferite all’ex “Penna” son: 3 App (aula 1, 22 alunni), 3 Mmt (aula 3, 23 alunni), 4 App (aula 13, 15 alunni), 4 Mmt (aula 8, 17 alunni), 1 Ita (aula 4, 16 alunni), 2 Ita (aula 12, 6 alunni), 3 A Tur (aula 2, 18 alunni), 3 B Pts (aula 7, 18 alunni), 4 Pts (aula 10, 16 alunni), 5 Pts (aula 11, 15 alunni), 3 B Sala (aula 5, 22 alunni), 4 B Sala (aula 6, 22 alunni), 5 B Sala (aula 9, 17 alunni).

TAG