Cronaca

Scuole. Riapertura a mezzo servizio, l’istituto Filangieri di Cava chiuso: «Troppi rischi»

CAVA DE’ TIRRENI. Nel giorno dell’apertura dell’anno scolastico si registra infatti la presa di posizione clamorosa di Raffaela Luciano, preside dell’Istituto di Istruzione Superiore Filangieri di Cava de’ Tirreni, che ha deciso di non far partire le lezioni per mancanza delle condizioni di sicurezza minime dell’istituto.

Ieri gli studenti del Filangieri sono rimasti a casa e i portoni delle tre sedi dell’istituto superiori chiusi.

I dati

È il simbolo dei problemi dell’edilizia scolastica nel salernitano, dove 8 istituti su 10 non sono in sicurezza, dove 120 istituti non sono a norma antisismica, dove almeno 150 scuole elementari e medie non hanno certificazioni di sicurezza.

L’istituto Filangieri resterà chiuso anche stamattina in attesa che la preside riceva dalla Provincia i certificati di sicurezza richiesti.

Le parole della preside

«Il 6 settembre – spiega la preside Luciano – il mio responsabile della sicurezza ha evidenziato in una relazione tecnica delle criticità legate alla sicurezza delle sedi del Filangieri. Da questa premessa deriva la mia decisione di posticipare le lezioni».

E a chi le chiede se si considera una dirigente coraggiosa risponde: «Non voglio essere definita una coraggiosa. Sono consapevole solo che si tratta di un atto di responsabilità nell’esclusivo interesse della tutela della incolumità degli studenti. Preciso che è una decisione assai dolorosa. Appena ho avuto la relazione del mio responsabile per la sicurezza ho avviato il dialogo con la Provincia e informato l’Ufficio scolastico regionale. Ho chiesto alla Provincia che vengano adottate tutte le misure per garantire la piena sicurezza degli studenti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button