Cronaca

Segna ed esulta ballando, insulti razziali contro di lui: partita sospesa nel salernitano

CAMEROTA. Insulti razziali e partita sospesa. Questo il risultato finale di un incontro disputatosi sul campo Leon de Caprera, a Marina di Camerota. L’ira dei tifosi tutti è scattata quando, dopo un goal, un ragazzo ospite del centro di accoglienza di Palinuro ha esultato con un balletto.

Segna ed esulta ballando, insulti razziali contro di lui: partita sospesa a Camerota

Come racconta Il Mattino, la sfida era tra Polisportiva Marina 1977 e l’Asd Centro Sportivo Lentiscosa. Al 7’ della ripresa, dopo il gol del capitano della Polisportiva Marina, Salvatore Esposito, il centrocampista della squadra di casa ha esultato con un balletto.

L’iniziativa è stata ritenuta eccessiva dai tifosi della squadra avversaria.  In pochi minuti in campo e sugli spalti si è scatenato il caos. Il giocatore è stato oggetto di insulti razziali .

Il centrocampista è un immigrato ospite del centro di accoglienza Oasi di Palinuro. Nella Polisportiva Marina giocano diversi calciatori di colore. La partita è stata sospesa per riprendere solo a clima rasserenato.

Ora si attende la decisione del giudice sportivo.

Articoli correlati

Back to top button