Senza ticket sul bus, ma la multa va solo al ragazzo di colore

obliteratrice biglietto ticket bus

Un caso di discriminazione a bordo di un mezzo pubblico. Tra tanti ragazzi senza ticket sul bus, scatta la multa solo a un ragazzo di colore

Un caso di discriminazione a bordo di un mezzo pubblico. Tra tanti ragazzi senza ticket sul bus, scatta la multa solo a un ragazzo di colore. La denuncia arriva dal gruppo social Spotted Unisa.

Senza ticket sul bus, multa solo al ragazzo di colore

La segnalazione è partita da uno studente che viaggiava a bordo di un vettore della linea 27, una di quelle che collega Salerno all’Università di Fisciano.

È successo ieri, tra poco dopo le 13.30. I controllori sono saliti a metà tragitto. C’erano ragazzi con il biglietto timbrato, altri non lo avevano timbrato e alcuni non ne erano proprio in possesso.

I controllori, durante il giro per i biglietti, avrebbero suggerito ai ragazzi di acquistare il ticket e di timbrarlo prima dell’arrivo del personale per il controllo. Il racconto poi prosegue:

Ad un certo punto i controllori hanno visto un ragazzo di colore vicino alle porte e gli hanno chiesto del biglietto. Lui non lo aveva e si è giustificato dicendo che doveva scendere, ma a loro non è importato e gli hanno fatto la multa. Subito dopo sono scesi insieme al ragazzo, senza controllare gli altri viaggiatori che salivano sul bus.

Il sospiro di sollievo degli altri viaggiatori “irregolari”

Secondo la testimonianza, altri ragazzi a bordo avrebbero esclamato testualmente «che c…, a me non l’ha proprio controllato il biglietto».

Il tam tam dei social ha immediatamente diffuso la notizia. Tra i commenti, in tanti parlano di «atto di discriminazione nei confronti di un ragazzo che non ha nulla in meno di noi».

TAG