Cronaca

Sequestrati 50mila prodotti Chanel contraffatti: un angrese a capo dell'organizzazione

Oltre 40 gli indagati  per i reati di associazione a delinquere. Più di 5mila pezzi contraffatti della nota casa di moda Chanel in particolare borse, calzature e bigiotteria. A capo dell’attività un soggetto originario di Angri, già coinvolto in passato in attività simili. La falsa merce era distribuita in tutta Italia.

L’acquisto avveniva anche tramite internet dove era stato costruito un apposito sito web e, come se non bastasse, per la spedizione agli acquirenti venivano utilizzati noti corrieri espressi nazionali. Caratteristiche dei prodotti  sono  risultati  essere  la  qualità  tanto  buona  da  essere  esposti  nelle  vetrine  degli  eleganti negozi perquisiti, accanto ad altri prodotti di note marche italiane e straniere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button